DHEA : l’ormone della giovinezza…

Dhea capsule

Il DEIDROEPIANDROSTERONE (DHEA ) è lo steroide presente in maggior quantità nel corpo umano ed è coinvolto nella produzione del testosterone, degli estrogeni, del progesterone e del corticosterone. I livelli di DHEA aumentano fino all’età di 25 anni quando la produzione comincia a calare. Il calo del DHEA è parallelo a quello del GH cosicché a 65 anni il corpo produce circa il 10-20% di quello che ne produceva a 25. Così come per la melatonina e il GH, il declino del DHEA è associato a tutta una serie di patologie di tipo degenerativo legate all’invecchiamento. Secondo il Dott. Samuel Yen, endocrinologo responsabile di un importante studio sul DHEA all’Università della California a San Diego “il DHEA aiuterebbe le persone ad invecchiare più gentilmente”. I benefici del DHEA, sulla base di recenti studi scientifici e speculazioni teoriche, potrebbero essere così sintetizzati:

  • Stimola il sistema immunitario contro le infezioni
  • Favorisce la perdita di grasso e l’aumento della massa magra
  • Utile nel trattamento dell’Alzheimer, Lupus, HIV infection, EPSTEIN-BARR e CFS ( sindrome di affaticamento cronico).
  • Migliora i sintomi della Menopausa, la depressione, la memoria, il deficit di apprendimento
  • Aumenta l’aspettativa di vita

Negli anni si sono susseguiti molti studi interessanti verso il DHEA sia su soggetti obesi, sia come anti-depressivo, stress, diabete, aterosclerosi, alzheimer, parkinson sul sonno, sullo ecc. Da allora i media ne hanno parlato diffusamente presentandolo come “l’ormone della giovinezza”.coppia benessere (1)

A volte si sente dire che il DHEA, essendo un ormone steroideo androgeno, può essere pericoloso per il rischio  di cancro alla prostata. Viceversa esiste un’abbondanza di rispettabili studi che invece suggeriscono che il DHEA possiede proprietà anti-tumorali.

Tornando agli effetti del DHEA sul grasso corporeo e la massa muscolare, è risaputo che con l’invecchiamento si tende ad aumentare il grasso e perdere massa muscolare.

Molti ormoni hanno l’effetto di ridurre il grasso e migliorare la massa magra ed il DHEA non è da meno. Vari studi hanno riscontrato bassi livelli di DHEA associati con l’obesità. Alcuni ricercatori ritengono che l’effetto anti-obesità del DHEA sia dovuto alla sua abilità di bloccare uno specifico enzima chiamato glucosio-6-fosfatodeidogenasi (G6PD). L’inibizione di questo enzima blocca la capacità dell’organismo di depositare e formare grasso. Il DHEA inoltre agisce a livello della respirazione mitocondriale aumentando la funzionalità tiroidea favorendo il dispendio energetico piuttosto che l’accumulo.

Un altro meccanismo col quale il DHEA può agire contro l’aumento del grasso è per il suo effetto antiglucocorticoide (Wright 1992) cioè contrastando il cortisolo ( per questo il DHEA presenta anche un notevole effetto antistress ) blocca l’attività degli enzimi tirosinaminotransferasi e ornitinadecarbossilasi favorendo la perdita di grasso.

Uno studio recente indicherebbe che uno dei meccanismi col quale il DHEA favorisce la perdita di grasso potrebbe essere l’aumento di serotonina nella regione dell’ipotalamo, aumentando il rilascio di colecistochina ( CKK ), l’ormone della sazietà. Di conseguenza, la minore assunzione di cibo favorisce la perdita di grasso corporeo. Al momento, in Italia, il DHEA è reperibile solamente dietro prescrizione medica di tipo galenico ed è prevalentemente utilizzato nella medicina anti-aging nel caso di deficit conclamato o associato a terapie con corticosteroidi per contrastarne l’effetto catabolico.

L’argomento fondamentale dei detrattori del DHEA è che il trattamento con questo ormone di soggetti che hanno una valore ematico normale non trova giustificazione alcuna; in effetti molte delle posizioni anti DHEA sono legate da un presupposto filosofico di fondo secondo il quale non è corretto somministrare un ormone se questo è presente in quantità normale .

Secondo altri  pareri questa posizione ignora il fatto che se si vuole eseguire un trattamento anti-aging bisogna ripristinare i livelli di ormone presenti nel periodo precedente alla vita del soggetto, proprio per cercare di trasmettergli, tramite la via ormonale, una parte della giovinezza perduta.

Se il DHEA scarseggia, il medico lo può prescrivere, sempre abbinato a:  vitamine antiossidanti alimentazione sana stile di vita corretto.

  • Proprio perché il DHEA è soltanto un piccolo tassello nella cura dei disturbi legati all’invecchiamento non può fare miracoli e non è la pillola della giovinezza.

Anche se il DHEA in genere non causa effetti secondari spiacevoli, se preso a dosaggi elevati o in persone sensibili, può causare: un aumento della peluria e dell’acne nelle donne; nervosismo e irritazione in entrambi i sessi.

  • E per quanto riguarda le conseguenze a lungo termine? A questo proposito non esistono ancora studi sugli effetti di questa sostanza.
  • Per le scarse conoscenze che si hanno attualmente, è obbligatorio prendere DHEA sotto controllo medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *