Gli organi da proteggere in inverno

Prendendo spunto dalle conoscenze antiche e rileggendole alla luce delle nuove scoperte scientifiche, ecco i cibi dell’autunno che vi aiutano ad riequilibrare gli organi che questo mese ne hanno maggiore bisogno.

Bronchi

bronchibroccoli

Difendili da germi cattivi e catarro con i broccoli…

Se guardi i broccoli la prima cosa che si può notare è che ricordano l’albero dei bronchi. Secondo alcuni ricercatori dell’Università di Baltimora ( USA ), il sulforafano  presente in questi vegetali è in grado di ripulire i bronchi da germi e impurità che favoriscono le malattie respiratorie, bronchite compresa.

Usali così: Puoi consumare 250 gr a porzione , 4-5 volte a settimana dopo averli cotti al vapore e passati in padella.

Ossa e muscoli

sedanomuscoli

Allontana i dolori reumatici e muscolari con il sedano

Osservando i gambi di sedano è facile vedere l’analogia con le ossa e le fasce dei muscoli. E ricordiamo che il sedano ha proprietà rimineralizzanti ( contiene sodio e calcio, entrambi utili per le ossa ) e diuretiche ( aiuta ad eliminare gli acidi urici ) che danno dolori articolari, e scorie e tossine in genere che favoriscono reumatismi e dolori muscolari ).

Usali così: Ogni giorno mangia un gambo o due di sedano, in insalata o sotto forma di succo ottenuto con l’estrattore a freddo.

Ovaie

ovaieolive

Previeni e tratta le infiammazioni con le olive…

Ricchi di grassi buoni e vitamina E, antiossidanti e antinfiammatori, le olive e il loro prezioso succo l’olio extravergine di oliva, sono assai utili in presenza di infiammazioni alle ovaie che, a causa anche del freddo e dell’umido dell’inverno, tendono a peggiorare.

Usale così: puoi consumare 4-5 olive al giorno e fino a 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, da usare preferibilmente a crudo.

Seno

senoarance

Mantieni puliti i dotti linfatici con l’arancia

L’arancia contribuisce, grazie anche al suo contenuto di vitamina C, a migliorare la circolazione sanguigna e linfatica e a rafforzare i vasi. Tale fatto risulta assai utile per il seno, perché il consumo dell’arancia e degli agrumi in genere consente una buona prevenzione del tumore al seno che si forma nei dotti linfatici anche a causa di ristagni di linfa e tossine nella zona del seno.

Usale così: Consuma 1-2 arance al giorno, preferibilmente al mattino, a colazione e/o come spuntino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *